CASTEL DEI MONDI: IL PROGRAMMA DI DOMENICA 1° SETTEMBRE

Torna Roberto Latini con Noosfera Museum. Attesa per il debutto italiano di Nos Solitudes

30 ago 2013 Ultimo giorno di questa XVII edizione del Festival Castel dei Mondi e ultimo appuntamento con la compagnia Pixel Rosso che ha coinvolto gli spettatori in The Great Spavaldos per tutta la durata del Festival. Appuntamento presso l'Officina San Domenico dalle 18 alle 22.
Torna al Festival Castel dei Mondi anche Roberto Latini, che punta tutto sulla bellezza e ci invita a cercarla con il suo Noosfera Museum, in programma all’Auditorium Paola Chicco alle 20.45.
Ultimo appuntamento, sempre alle 20.45, presso l’Auditorium Mater Gratiae con Babayaga della Compagnia TPO. Uno spettacolo che mette d’accordo tutti, dai 4 ai 90 anni. È teatro visivo, emozionante, immersivo, sperimenta il confine sottile tra arte e gioco. Una compagnia che lavora quasi esclusivamente con l’estero e arriva per la prima volta in Puglia, accompagnata dalle illustrazioni di Rebecca Dautremer.
Al Festival Internazionale Castel dei Mondi arriva anche Il Guaritore del Teatro Minimo. Alle 21.30 al Castel del Monte va in scena la prima nazionale della pièce: la vicenda di un guaritore, un uomo, tra la fantasia e la realtà, dotato di un talento naturale che mette in relazione le storie per farle guarire. Ma questa guarigione non è cosa facile. Serve leggerezza, semplicità, distacco e qualche bicchierino di grappa. 
Una coreografia da sogno, in bilico tra realtà e costrizione, utilizzando in scena un sistema di corde e pesi per la performance di Julie Nioche, che arriva per la prima volta in Italia con Nos Solitudes, al Seminario vescovile alle 22.15.
Grande chiusura in piazza Duomo alle 23 con l’omaggio dei Quintorigo al grande musicista Jimi Hendrix a 70 anni dalla sua nascita. Con Quintorigo “Experience” ascolteremo viola, violoncello e violino per reinterpretare il rock dell’artista statunitense che ha segnato almeno tre generazioni.