CASTEL DEI MONDI - IL PROGRAMMA DI VENERDI’ 30 AGOSTO

Arrivano Ribellioni possibili, Lingua Imperii e Iago

29 ago 2013 



Domani 30 agosto, appuntamenti imperdibili al Festival Castel dei Mondi: c’è il grande ritorno della regista Serena Sinigaglia che sceglie la ribellione per parlare dell’oggi con il suo Ribellioni possibili: la storia di un uomo qualunque che decide di fare causa a una potente compagnia telefonica per soli 28 centesimi. Un gesto che innesca un vero e proprio effetto domino nel mondo.
Al Castel del Monte, alle 21.30, Lingua Imperii della Compagnia Anagoor, vincitore del premio Hystrio Castel dei Mondi 2013 e pensato per un pubblico consapevole. È la lingua dell’impero inteso come coercizione, della propaganda, della violenza. Ed è allo stesso tempo un bavaglio, un silenzio imposto dai dominatori. L.I. LINGUA IMPERII si nutre delle parole, del pensiero e delle opere di W.G. Sebald, Jonathan Littell, Primo Levi, Eschilo, Martha C. Naussbaum, Grégoire Chamayou, William T. Vollmann, Komitas Vardapet, Markus Schinwald, Jay Roemblatt, Grossman Vasilij, Susan Silas, Robert S. C. Gordon, Collier Schorr, Mario Casella, René Girard, Tzvetan Todorov, Bruno Bettlheim, The Caretaker, Claude Lanzmann, August Sander e non ultimo Victor Klemperer.
Un altro spettacolo da non perdere è IAGO - concerto scenico con pretesto occasionalmente shakespeariano per voce dissidente e musica complice, di e con Roberto Latini, alle 22 nella Sala Rossa del Castello svevo di Barletta. Prodotto dalla compagnia Fortebraccio Teatro, è una riscrittura dell’Otello di Shakespeare. O meglio, è un modo diverso di suonare parti del testo.
E ancora The Great Spavaldos, della compagnia Pixel Rosso: un evento pensato per due spettatori alla volta, che ci terrà compagnia tutti i giorni fino al 1° settembre. Appuntamento all’Officina San Domenico dalle 18 alle 22.
Secondo appuntamento alle 20.45 presso l’Auditorium Mater Gratiae con Babayaga della Compagnia TPO. Uno spettacolo che mette d’accordo tutti, dai 4 ai 90 anni. È teatro visivo, emozionante, immersivo, sperimenta il confine sottile tra arte e gioco. Una compagnia che lavora quasi esclusivamente con l’estero e arriva per la prima volta in Puglia, accompagnata dalle illustrazioni di Rebecca Dautremer. Repliche il 31 agosto e il 1° settembre.
E c’è anche Carrozzeria Orfeo che, con il sostegno alla produzione del Festival Castel dei Mondi, porta in scena per la seconda e ultima replica Thanks for Vaselina, questa volta al Castello Svevo di Trani alle 22.30. Una pièce su una violenza non esplicita, sul compromesso pericoloso e terribile che congela il pensiero.
Infine la musica con Scomoda di Melissa Caputo alle 21.30 alla Biblioteca Sant’Agostino: un progetto di musica-teatro per quartetto d’archi, piano, contrabbasso, fisarmonica e voce. Sempre alla Biblioteca, chiude la serata alle 23 Pino Forastiere, virtuoso della chitarra classica, importante compositore nel panorama internazionale e già molto famoso in Europa e in Giappone.