CASTEL DEI MONDI: PROGRAMMA GIOVEDI’ 29 AGOSTO

Grande attenzione per Babayaga e Thanks for Vaselina

28 ago 2013 



Un programma intenso quello di giovedì 29 agosto al Festival Internazionale Castel dei Mondi.
Si parte dal preshow di Lingua imperii, lo spettacolo della compagnia Anagoor in programma al Castel del Monte venerdì 30 e sabato 31 agosto. La compagnia incontra  il pubblico del Festival e racconta la poetica del gruppo, i suoi obiettivi, il metodo di costruzione dei loro spettacoli di tipo iconografico e “oracolare”. Uno strumento in più per gli spettatori per la comprensione di una pièce complessa. Appuntamento all’Officina San Domenico alle 16.30
Sempre all’Officina San Domenico, alle 18, Finestate Festival Talk, un breve intervento del direttore artistico Riccardo Carbutti che illustrerà il progetto del network Finestate Festival, circuito nazionale di festival.
E ancora The Great Spavaldos, della compagnia Pixel Rosso con The Great Spavaldos e l’autoteatro: un evento pensato per due spettatori alla volta, che ci terrà compagnia tutti i giorni fino al 1° settembre. Appuntamento all’Officina San Domenico dalle 18 alle 22.
Per tutte le età arriva Babayaga della Compagnia TPO. Uno spettacolo che mette d’accordo tutti, dai 4 ai 90 anni, e riesce a trasmettere le stesse emozioni a tutte le generazioni. È teatro visivo, emozionante, immersivo, sperimenta il confine sottile tra arte e gioco. Una compagnia che lavora quasi esclusivamente con l’estero e arriva per la prima volta in Puglia, accompagnata dalle illustrazioni di Rebecca Dautremer tratte proprio dal libro Babayaga di Taï-Marc Le Thanh. Appuntamento da domani 29 agosto al 1° settembre a Mater Gratiae alle 20.45.
E c’è anche Carrozzeria Orfeo che, con il sostegno alla produzione del Festival Castel dei Mondi, presenta Thanks for Vaselina, in programma domani 29 agosto alle 22.30 al Seminario Vescovile di Andria e venerdì 30 agosto al Castello Svevo di Trani. Una pièce su una violenza non esplicita, sul compromesso pericoloso e terribile che congela il pensiero. Sull’abitudine a una vita tranquilla.
Alle 22.30 alla biblioteca Sant’Agostino La ballata dei Lenna porta in scena Cantare all’Amore: l’amore è una favola per i ricchi e per i santi. E noi non siamo né l’uno né l’altro. La compagnia ci presenta personaggi che inseguono l’amore senza sapere bene cosa sia, e proprio quando stanno per afferrarlo gli scivola via dalle mani. A fine serata, la prima assoluta in Italia di Anthony Strong, superstar del jazz inglese, che ha debuttato in Europa a Parigi questa primavera con un tutto esaurito. Ha uno stile molto particolare, che per certi versi ricorda Michael Bublè. Il 31 agosto alle 23 in piazza Duomo.